Consulenza al femminile

"AMO ESSERE DONNA". Per anni non sono riuscita a dire questa frase, quanto meno non con consapevolezza, ed è così per tante altre donne. Perché? Innanzi tutto ogni mese l'appuntamento con la mestruazione, vissuta prima e durante con grande peso, mentre qualcun'altra spesso la ignora e la vive come un fastidio. Poi i soliti clichè da Inconscio Collettivo, ossia "la donna è una strega", quindi seguire l'intuito diviene sconveniente, oppure "la donna è realizzata quando è madre", quindi fare a tutti i costi un figlio, e così via.
Molte donne soffrono di dolori, sbalzi di umore, rabbia premestruale, o hanno cicli brevi, lunghi o irregolari. Dismenorrea, ovaio policistico, endometriosi e altre patologie talvolta affiorano per portare alla luce un conflitto interiore. Le manifestazioni del disagio femminile talvolta riguardano anche altri ambiti, come ad esempio l'Abbondanza e la realizzazione professionale: mentre alcune vivono la dipendenza dal padre o dal marito, oppure hanno guadagni sempre sotto una certa soglia, "i soldini", come dicono, altre donne soffocano l'energia yin (femminile) e valorizzano l'energia (yang), ponendosi con aggressività, scarsa relazione con il proprio intuito e le emozioni più profonde, realizzando/manifestando senza elaborare e accogliere. Non c'è un modello giusto o sbagliato: essere donna è uno stato fisico e psicologico che nulla ha a che vedere con l'Essere, il Sè. Tuttavia abitando un corpo, abbiamo a che fare con del materiale biologico, non per ultimo influenzato dal mondo emotivo, dalla psiche.
Generalmente, in una donna in armonia si alternano 4 archetipi del femminile: 
Strega = mestruazione, introspezione, intuito
Fanciulla = determinazione, leggerezza
Madre = ovulazione, accoglienza, senso del prossimo
Incantatrice = fase pre-mestruale, creatività, potere
Osservando le caratteristiche del ciclo mestruale, si può notare come in ciascuna donna alcuni archetipi vengono valorizzati, altri vissuti con dolore o rabbia, altri addirittura "saltati", rifiutati. Alcuni archetipi rappresentano degli obiettivi, degli intenti, altri incarnano un membro nella nostra linea genealogica femminile, ad esempio. Prendere consapevolezza di questo può essere molto utile per accettarsi, innanzi tutto, comprendere l'origine di alcuni disequilibri, integrare se lo si sente necessario, e ritrovare finalmente armonia. Senza alcuna pretesa di sanare il corpo e intervenire su patologie, la consulenza può essere utile per dare alla donna quella giusta consapevolezza di sè, di come il proprio mondo interiore possa essere ricollegato a manifestazioni fisiche, credenze e comportamenti, supportandola verso una ritrovata armonia con se stessa.

Obiettivi della consulenza
1. Riconoscere la ciclicità dei 4 Archetipi femminili, scoprirne le forze, le risorse
2. Emanciparsi dalle zone d'ombra di un Archetipo e dal Corpo di Dolore (rabbia premestruale, tristezza ed altre emozioni)
3. Costruire un Disco Mestruale, conoscersi ed imparare a rispettarsi
4. Scoprire quale archetipo, dunque aspetto del femminile, stiamo enfatizzando e quale rifiutando
5. Lavoro sull'Albero Genealogico. Individuare collegamenti nella linea genealogica femminile (chi stiamo replicando e/o rifiutando, o cercando di salvare).
6. Scovare le credenze e i pensieri negativi riguardo al mondo femminile e a se stesse; potenziamento attraverso Affermazioni per bilanciare, sciogliere, integrare.

La consulenza si svolge attraverso sessioni individuali, un'ora a settimana, attraverso i quali Michela offre alle clienti strumenti per conoscersi, riflessioni, esercizi pratici e Affermazioni riequilibranti. Gli strumenti di Counselling di Michela sono integrati dalla sua formazione e ricerca personale come Moon Mother certificata da Miranda Gray, l'autrice del libro Luna Rossa. E' possibile chiedere un incontro conoscitivo gratuito telefonico, tutti i dettagli su www.michelaruffino.com/informativa.